Articoli e Storie

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
Prev Next
Lo Stato riconosce lo straordinario interesse storico della Fondazione Istituto di Letteratura Musicale Concentrazionaria di Barletta

Lo Stato riconosce lo straordinario interesse storico della Fondazione Istituto di Letteratura…

Dopo oltre trent'anni di ricerca condotti in tutto il mondo dal pianista pugliese Francesco Lotoro presso archivi, biblioteche e collezioni private allo scopo di recuperare l’intero corpus musicale creato in tutti i siti di prigionia, deportazione e cattività civile e militare tra il 1933 (anno dell’apertura del Lager di Dachau)...

Paisà, sciuscià e segnorine

Paisà, sciuscià e segnorine

di Andrea Manzella   1. Questa di Avagliano e Palmieri (Paisà, sciuscià e segnorine. Il Sud e Roma dallo sbarco in Sicilia al 25 aprile, Il Mulino) è una narrazione puntiforme della tempesta perfetta che si abbattè sul Mezzogiorno d’Italia nei venti mesi tra il 1943 e il 1945. Da essa si...

La sfida vinta dell’Università di Salerno: visione progetto e storia della Facoltà di Medicina

La sfida vinta dell’Università di Salerno: visione progetto e storia della Facoltà…

Diciassette anni fa, il 18 ottobre 2005, con la firma in calce dell’allora ministra Letizia Moratti allo specifico Accordo di programma nasceva la Facoltà di Medicina dell’Università di Salerno. L’ateneo completava con l’aggiunta di un importante e strategico segmento la sua offerta formativa. Si trattò di un traguardo rilevante raggiunto...

Quando era il Sud a protestare contro Roma

Quando era il Sud a protestare contro Roma

La caduta del fascismo a fine luglio del 1943 porta anche alla rinascita del pluralismo sindacale, soffocato durante il Ventennio fascista. E infatti il nuovo ministro delle corporazioni Leopoldo Piccardi, in accordo con il capo del governo Badoglio, decide di «commissariare» le organizzazioni sindacali costituite nel passato regime, affidandone la...

In libreria "Paisà, sciuscià e segnorine"

In libreria "Paisà, sciuscià e segnorine"

È stato chiamato «l’altro dopoguerra» il periodo vissuto dall’Italia meridionale e Roma tra il luglio del 1943, quando gli alleati sbarcano in Sicilia, e il maggio del 1945, quando la guerra finisce. Un lungo periodo, segnato dal procedere lento della linea del fronte verso nord, con combattimenti accaniti, violenze, atti...

Eleonora Pimentel Fonseca: luci, ombre e particolari inediti

Eleonora Pimentel Fonseca: luci, ombre e particolari inediti

di Mario Avagliano Se l’infinita distanza tra verità e storia non può essere colmata, compito dello storico è quello di abbreviarla. E' quanto ha provato a fare Antonella Orefice nel suo nuovo lavoro Eleonora Pimentel Fonseca. Eroina della Repubblica Napoletana del 1799, Salerno Editrice, Roma 2019, pp.318. Prima donna in Europa incaricata di...

News

Prev Next

Il 7 dicembre presentazione a Roma di "Paisà, sciuscià e segnorine"

Il 7 dicembre presentazione a Roma di "Paisà, sciuscià e segnorine"

Martedì 7 dicembre, alle ore 17.00, presso la sede e sul canale Facebook della Biblioteca...

Libri, Avagliano “Raccontiamo altro dopoguerra, pesò su formazione Sud”

Libri, Avagliano “Raccontiamo altro dopoguerra, pesò su formazione Sud”

ROMA (ITALPRESS) – “Il cosiddetto ‘altro dopoguerrà, il periodo vissuto dal Sud e Roma tra...

Recensioni

Prev Next

Il dopoguerra anticipato del Sud: quando il popolo scrive la Storia

Il dopoguerra anticipato del Sud: quando il popolo scrive la Storia

di Pasquale Chessa Furono tante le guerre che si combatterono in Italia dopo la caduta del...

Totò contro i nazifascisti. La recensione del Corriere della Sera di "Paisà…

Totò contro i nazifascisti. La recensione del Corriere della Sera di "Paisà, sciuscià e segnorine"

di Aldo Cazzullo «Il Mezzogiorno non esisteva per noi. Io, da “nordista”, pensavo che nell’esperienza settentrionale...

Biografia

Giornalista professionista e scrittore, nato a Cava de’ Tirreni il 15 luglio 1966, sposato, due figli (Alessandro e  Chiara), vive a Roma. Responsabile delle Relazioni Esterne e Comunicazione Media di Anas Spa, collabora con le pagine culturali de Il Messaggero e de Il Mattino e con i periodici Patria Indipendente e Pagine Ebraiche.
Ha lavorato lavorato nell'ufficio stampa di tre Governi, è stato portavoce del Ministero dei Lavori Pubblici e capo ufficio stampa del comitato referendario e di "Trenta ore per  la Vita". Ha scritto per le seguenti testate: Il MessaggeroIl Mattino, L'Informazione, il Giornale  Radio della Rai, il Giornale di Sicilia, i giornali locali dell'Agl-L'Espresso, E-Polis, il Mattino di Padova, la Voce di Mantova, il Corriere del Mezzogiornola Città di SalernoKataweb.
E' direttore responsabile dei periodici Cavanotizie.it,  Noceranotizie.it e Vietrinotizie.it. È direttore responsabile del sito Stradeanas.it e del web-magazine Le Strade dell'Informazione ed è stato vicedirettore di Anas Tv e di Radio Anas.
Autore di vari saggi storici per Einaudi, il Mulino, Baldini & Castoldi e Mursia, ha vinto vari premi, tra cui il 7° Premio Nazionale Anpi "Renato Benedetto Fabrizi" (2010) per il suo libro "Gli Internati Militari Italiani"; il Premio Fiuggi Storia (2012), il 5º Premio “Gen. Div. Amedeo De Cia” (2012) e il Premio Cultura “Santa Barbara” di Rieti (2014) per il suo libro “Il partigiano Montezemolo” (Baldini & Castoldi), il Premio Fiuggi Storia (2018) per il suo libro "1948. Gli italiani nell'anno della svolta" (Il Mulino), e il XVIII Premio Pianeta Azzurro di Fregene (2019) per la sua carriera di saggista e il libro "Dopoguerra" (Il Mulino).

Leggi tutto il curriculum